oasi-CavaMisericordia

oasi-CavaMisericordia

Ingresso dal versante Est

Provenendo dalla statale che porta da Modica a Ragusa Ibla, svoltare a destra sulla SS194 prima di arrivare a quest'ultima. Si prosegue fino alla vecchia stazione ferroviaria di Ibla, ora trasformata in ristorante, superata la quale incontriamo un passaggio a livello. Non attraversarlo ma svoltare a sinistra dal lato della cabina Enel e proseguire lungo una strada in salita per circa due chilometri. Si arriverà alla cava da cui sarà semplice individuare la bianca strada non asfaltata che l'attraversa.

La cosa che subito impressiona, entrando nella cava dalla strada costruita dal Corpo Forestale, è il silenzio che avvolge il visitatore, rotto dal rumore delle acque del fiumiciattolo che scorre a valle, ridotto a lumicino dalle canalizzazioni artificiali che nei primi anni 90 rubarono l'acqua per approvvigionare Ragusa.

Tracce della presenza dell'uomo sono testimoniate dai resti dei numerosi molini ad acqua di cui sono ancora riconoscibili i sistemi di canalizzazione ed in alcuni casi il sistema di macina. Da qui si raggiunge il "romitorio" (gestito dal C.A.I.), vicino al quale troviamo la grotta del Gigante.

Cava Cilone

Usciti dalla cava della Misericordia, si prosegue verso la cava Cilone, attraversando proprio la contrada omonima. Ci si imbatte subito in uno dei più grandi cimiteri ipogei della provincia, risalente al periodo bizantino, con ben tremila tombe distribuite in gran parte all’interno di tre cameroni.

Scendendo nella cava, si trova la chiesetta rupestre di "Santo Liu", interamente scavata nella roccia (forse una trasformazione di un sepolcro ad oratorio, epoca Bizantina), con nel suo interno, resti di un altare in pietra, una piccola acquasantiera, una nicchia centrale dove probabilmente era sistemata la statua del Santo e tracce d’affreschi. Santo Liu era considerato il Santo della pioggia ed era portato in processione durante i periodi prolungati di siccità per non più di tre volte, superate le quali, in assenza di pioggia, il Santo veniva lasciato fuori al sole.

GALLERIA

Fotografie di oasi-CavaMisericordia

POZZALLO - ISPICA SANTA MARIA DEL FOCALLO - BANDIERA BLU SICILIA 2016

Case Vacanze

Copyright (c) - L'art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene, moralmente ed economicamente, a chi l'ha creata e pertanto nessuno potrà disporne (tanto a scopo di lucro, quanto per uso personale) senza l'esplicito consenso dello stesso autore. Pertanto foto e testi di questo sito internet sono di proprietà dell'autore, tranne per quanto esplicitamente citato ed autorizzato.

Chiedilo al Webmaster del portale - (c) Realizzato da Computers & Multimedia

Condizioni d’utilizzo.


Trovaci su Google+
Google